Cerca

Loading

Calendario

Prossimi progetti

22 febbraio 2017 | Casa del Popolo di Coiano

Mise en espace "Un quaderno per l'inverno"

Leggi

Seguici su

 

La cultura dell'acqua Teatro Metastasio

 

MET Ragazzi

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI - KIDS

Storygame fra Jules Verne e Sotterraneo

Stupendevole e pirotecnica messinscena nella quale la Compagnia Sotterraneo si volge a Monsieur Jules Verne e al suo celeberrimo romanzo Il giro del mondo in 80 giorni, in cui si narra la storia dell’eccentrico gentleman Phileas Fogg che circumnavigò il globo terracqueo in virtù di una scommessa da 20.000 sterline. 18 e 25 febbraio ore 16.30, Teatro Magnolfi.

leggi

Mise en espace

Mise en espace "Un quaderno per l'inverno"

Mercoledì 22 febbraio alle ore 21.00, alla Casa del Popolo di Coiano, Massimiliano Civica presenterà in anteprima una mise en espace di Un quaderno per l’inverno di Armando Pirozzi, che sarà in scena in prima assoluta al Teatro Fabbricone dal 7 al 19 marzo. Al temine della mise en espace, il regista e gli attori si fermeranno per una chiacchierata con gli spettatori per approfondire questa condivisione. L'iniziativa è promossa da Teatro Metastasio e Arci Prato.

leggi

NEWS

Presentazione libro HELLO STRANGER dei Motus

La compagnia Motus, in scena al Fabbricone con MDLSX (23/26 febbraio), presenterà sabato 25 febbraio alle ore 16.30 al Museo Pecci di Prato il libro HELLO STRANGER, con Fulvio Paloscia (Repubblica). Hello Stranger è il titolo del nuovo libro di e su Motus pubblicato dalla casa editrice Damiani di Bologna, in occasione dell’omonimo progetto speciale promosso da Comune di Bologna e Emilia Romagna Teatro Fondazione con il contributo di Regione Emilia Romagna - Assessorato alla Cultura. Aperto da una introduzione di Wlodek Goldkorn, è un 'atlante di immagini', tratte dai quasi cento spettacoli realizzati e di frammenti testuali; non ha andamento cronologico o storiografico, ma natura esplosa e rizomatica, disvelando la passione di Motus per l’arte delle deflagrazioni. Ingresso libero.

Leggi

NEWS PROGETTI SPECIALI

TEATRO IN CARCERE CON DE SUMMA E CIVICA

Grazie al progetto Teatro in carcere, una collaborazione tra Teatro Metastasio, Casa Circondariale maschile - La Dogaia di Prato e Collettivo Teatro Metropopolare, che prevede il coinvolgimento della popolazione detenuta nella formazione, produzione e organizzazione di eventi all’interno e all’esterno del carcere, gli artisti delle nostre due nuove produzioni, Oscar De Summa e Massimiliano Civica, incontreranno i detenuti all'interno della Casa Circondariale.
Oscar De summa, giovedì 16 febbraio, presenterà il suo nuovo spettacolo La cerimonia (che debutterà al Fabbrichino il 24 marzo); Massimiliano Civica proporrà invece, venerdì 24 febbraio, una mise en espace del suo spettacolo Un quaderno per l'inverno (che debutterà al Fabbricone il 7 marzo) e, a seguire, la compagnia si tratterrà per una chiacchierata di approfondimento.

Leggi

NEWS PROGETTI SPECIALI

ATELIER ARCHIVIO ZETA

ATELIER ARCHIVIO ZETA, un progetto di Gianluca Guidotti e Enrica Sangiovanni (registi e attori della compagnia Archivio Zeta) legato alla messinscena dello spettacolo PLUTOCRAZIA che debutterà al Teatro Magnolfi a maggio, si svolgerà al Teatro Magnolfi dal 1 febbraio, con cadenza settimanale, fino al debutto dello spettacolo. Un laboratorio di discussione, elaborazione e messa in scena che affiancherà il lavoro di drammaturgia e regia. Gli interessati potranno seguire tutto il percorso o solo alcune tappe in base alla propria disponibilità.
Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Ufficio CoMETa_Comunicazione e Promozione del Teatro Metastasio (0574/608536, comunico@metastasio.it).

Leggi

Mostra di disegni

diSEGNIdiJAZZ

Venerdì 27 gennaio è stata inaugurata, nel foyer del teatro, la mostra di disegni di MARCO MILANESI, diSEGNIdiJAZZ. Appassionato da sempre di jazz, Marco Milanesi presenta un viaggio non convenzionale nell'universo delle sensazioni che i brani jazz riescono a suscitare. I disegni sono ispirati alla sua passione per questa musica che per lui incarna il ritmo della terra, ispira la vita quotidiana, accompagna emozioni e malinconie. La mostra è visitabile negli orari di apertura del teatro, fino al 23 febbraio.

Leggi

NEWS

Verso il Codice dello Spettacolo dal Vivo > IL MET RINGRAZIA

La viva partecipazione del teatro, della danza e della musica toscana all’incontro di venerdì 21 ottobre al Metastasio ha rappresentato una delle più importanti occasioni di conoscere e di dialogare obiettivamente e serenamente sulla prossima, così tanto attesa, normativa organica dello spettacolo dal vivo.
Il Teatro Metastasio, che ringrazia tutti, proseguirà nel confrontarsi con le altre realtà sui principi ispiratori del Codice dello Spettacolo dal Vivo e sulla nuova architettura normativa del settore.

Leggi

NEWS

Tour virtuale Google e Teatro Metastasio

Durante la due giorni di incontri #cittàdiprato È innovazione organizzata dal Comune di Prato, è stata presentata anche la visita del Teatro Metastasio in realtà aumentata grazie alle foto scattate da Fabio Casati, uno dei fotografi accreditati di Google.
Navigando su Google Maps potremo vederla con i nostri occhi https://goo.gl/YWkqSU.
È possibile anche vedere il video attraverso il canale Youtube del Met: https://youtu.be/zzJTDTIAdyk.

Leggi

NEWS

Il cartellone del Metastasio raccontato dal writer Dem

"Il teatro scrive la città": qualche nota sul murale realizzato dallo street artist Dem sull'ex fabbrica Calamai in viale Galilei a Prato, chiamato a rappresentare sui muri della città il programma della prossima stagione del Teatro Metastasio di Prato.

Leggi

Cartellone di prosa | Prossimamente

23/26 febbraio 2017 | Teatro Fabbricone

feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30

Motus

MDLSX

MDLSX è lo "scandaloso" viaggio teatrale di Silvia Calderoni che - dopo 10 anni in viaggio con la compagnia Motus nel mondo e in tutta Europa, lavorando per mescolanze di formati espressivi e temi contemporanei - si avventura in questo esperimento dall’apparente formato di Dj/Vj Set.
Una creatura mitologica quella incarnata da Silvia Calderoni, che si mette a nudo davanti allo spettatore trascinandolo dentro un'esperienza imperdibile sia a livello formale che emotivo. MDLSX è certamente uno spettacolo che cita i queer studies, la letteratura di genere, ma che non si ferma a un discorso sulla sfera sessuale, aprendosi a territori più ampi: politici, sociologici, culturali e filosofici. Silvia Calderoni con il suo corpo androgino che in scena diventa quasi "postumano", riesce a coinvolgere il pubblico in una dimensione realmente mistica, e al tempo stesso a rovesciare tutte le categorie interrogandosi sulla fondamentale e ben più ampia questione del cosa fare di sé.

,

Leggi

7/19 marzo 2017 (lunedì 13 riposo) | Teatro Fabbricone

feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30

Massimiliano Civica

UN QUADERNO PER L'INVERNO

Premio Lo Straniero 2007, Premio Hystrio/Associazione Nazionale Critici Teatrali, due premi UBU per la miglior regia (il primo nel 2008 con Il mercante di Venezia di Shakespeare, e il secondo nel 2015 per Alcesti), il regista Massimiliano Civica dirige per il Metastasio un testo originale di Armando Pirozzi che mette in luce la forza miracolosa della poesia e la dirompente carica vitale che suscita nelle persone.
Prendendo in prestito le parole di Civica: "Nel Teatro all’Antica Italiana, di uno spettacolo che era stato un successo si diceva che aveva incontrato il pubblico"; lo scopo - quindi - di questo lavoro, e forse del Teatro, è quello di fare accadere un bell’incontro tra gli artisti e gli spettatori. "Con Un quaderno per l’inverno non vogliamo dire qualcosa agli spettatori, ma condividere qualcosa con loro. Qualcosa che sentiamo che ci riguarda, come persone ed esseri umani". E sarà proprio un bizzarro e fondamentale incontro tra un professore e un ladro armato la trama da cui si dipanerà il testo di Pirozzi interpretato da Luca Zacchini e Alberto Astorri.

Leggi

16/19 marzo 2017 | Teatro Metastasio

feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30

Emilia Romagna Teatro Fondazione / China National Peking Opera Company

FAUST

una ricerca sul linguaggio dell’Opera di Pechino

Il principe dei mimi Marcel Marceau guardando uno spettacolo dell’Opera di Pechino, così descrisse ciò che gli si parava davanti agli occhi: «Quando nel 1955 vedemmo a Parigi per la prima volta l’Opera di Pechino fu un avvenimento sovrannaturale. Artisti giunti come da un altro pianeta e che sfidavano le leggi di gravità offrivano uno spettacolo d’incredibile magia. Il teatro del meraviglioso poneva sotto i nostri occhi fasto di costumi iridescenti, di maschere insolenti per la loro bellezza, svolgersi di arabeschi con salti e balzi eseguiti da uomini o, meglio semidei, demoni, camaleonti...»
Inclusa dall’UNESCO nella lista del "patrimonio culturale mondiale intangibile", l’Opera di Pechino incorpora diverse forme d’arte: canto, recitazione, pantomima, acrobazie, danza, arti marziali. Per la prima volta, l’Opera di Pechino lavora con artisti internazionali: questa versione sperimentale e interculturale diretta da Anna Peschke fonda un linguaggio nuovo e ibrido che fa da ponte tra Oriente e Occidente, tra teatro e la grande musica, tra un’opera celebre come Faust e nuovi orizzonti culturali.

Leggi

24 marzo/9 aprile (lunedì 27 marzo e lunedì 3 aprile riposo) 2017 | Fabbricone_Sala 2 (Fabbrichino)

feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30

Oscar De Summa

LA CERIMONIA

Primo spettacolo di una trilogia che indaga le sedimentazioni del mito, nello specifico quello greco, nella nostra società contemporanea. I miti rompono gli ingranaggi del tempo cronologico, giacché i personaggi non sono reali, o relativi ad un'epoca o ad una cultura, ma sono funzioni. Queste funzioni sono rintracciabili in ogni storia, in ogni parte del mondo e del tempo. In questo senso le narrazioni rappresentano una via per indagare i rapporti interni alla famiglia e, quindi, della cellula della società.
In particolare La cerimonia partirà dal mito di Edipo, dalla sua storia che rivela e risolve alcuni tra i tabù più forti della cultura contemporanea, come il ruolo fondamentale che ancora ha il rito di passaggio dall'infanzia all'età adulta, alla comunità. Oscar De Summa lavorerà sulle relazioni padre-madre-figlio-società, intervistando ragazzi e ragazze, approfondendo e indagando il disagio adolescenziale che spesso si riversa in atti di violenza, pornografia e atteggiamenti anaffettivi. Da questa 'noia', da questo 'niente' hanno origine tutte le tragedie: La cerimonia racconterà il mito per capire la cronaca.

Leggi

30 marzo/2 aprile 2017 | Teatro Fabbricone

feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30

Elsinor Centro di Produzione Teatrale

MISERIA & NOBILTÀ

La farsa Miseria e Nobiltà di Eduardo Scarpetta, scritto sul finire dell’800, è uno degli spartiti teatrali più affascinanti che un attore possa incontrare e quanto di più "Felice" un pubblico possa incontrare. Dalle platee è poi migrata nel cinema, grazie al film di Mattoli, e nella tv creando veri e propri simboli e immagini vivide nelle memoria collettiva. Totò (lo Sciosciammocca più celebre) che mette in tasca gli spaghetti è divenuto materia di imitazione in gruppi di persone davanti al bar nella vita di tutti giorni, un ritornello che la platea teatrale ripeterebbe all’unisono con la scena, come succede ad un concerto di musica pop. Miseria & Nobiltà di Elsinor ritorna a quel testo del 1888 con una straordinaria squadra di attori che s’impossessano della scena. Dice Sciosciammocca nell’ultimissima battuta della storia "Torno nella miseria, però non mi lamento: mi basta di sapere che il pubblico è contento".

Leggi

Tu e il MET

Nice to meet you
Incontrarsi al MET è facile

Come comprare i nostri biglietti a prezzo ridotto

  • Biglietteria on-line
    Se acquisti alla nostra biglietteria on line risparmi tempo e hai uno sconto di circa il 10% su tutti i biglietti, per tutti gli ordini di posto.
  • Last minute
    Riduzioni del 50% su tutti i posti rimasti liberi 5 minuti prima dell’inizio dello spettacolo. Non cumulabile con altre riduzioni.
  • Under 25/ Over 65
    Riduzioni sugli abbonamenti e sui singoli biglietti
  • Biglietto famiglia
    La domenica pomeriggio per gli spettacoli al Metastasio e al Fabbricone, le famiglie e i gruppi composti da almeno un adulto e uno o due minori, possono usufruire di un biglietto a € 7,00 per gli adulti e a € 2,00 per i ragazzi.
  • Metastasio Card
    Comprando la card, del costo di € 62,00, si possono acquistare 5 biglietti a € 12,40 l’uno (anziché: platea metastasio € 25,00 e posto unico Fabbricone € 17,00).
  • Riduzioni
    Se fai parte o sei socio di una associazione o ente inserito nell’elenco delle riduzioni puoi comprare abbonamenti e biglietti a prezzo scontato.