Informazioni

Spettacolo in lingua slovena con sopratitoli in italiano a cura di Živa M. Brecelj

 

DURATA 85'

 

Biglietti in vendita a partire dal 1° novembre.

> http://ticka.metastasio.it -> sconto del 10%
> Biglietteria Metastasio, via Cairoli 59, tel. 0574/608501
> Circuito Box office, tel. 055/210804055/210804 
> Tabaccheria Bigi, via Bologna 77, Prato - tel. 0574/46231

 

Listino biglietti

Tipologia biglietto Costo in €
poltrona e palco centrale 25,00
poltrona e palco centrale
RIDOTTO soci Coop
18,00
poltrona e palco centrale
RIDOTTO convenzioni / over 65
16,00
poltrona e palco centrale
RIDOTTO under 25
13,00
posto palco laterale e IV centrale 18,00
posto palco laterale e IV centrale
RIDOTTO soci Coop
13,00
posto palco laterale e IV centrale
RIDOTTO convenzioni / over 65
11,50
posto palco laterale e IV centrale
RIDOTTO under 25
10,00
posto palco IV laterale e loggione 11,50
posto palco IV laterale e loggione
RIDOTTO under 25
7,00

Spettacolo

18/21 dicembre 2014 | feriali ore 21.00, festivo ore 16.00 | Teatro Metastasio

NATALE IN CASA IVANOV

di Alexander Vvedenskij
regia OLIVER FRLJIĆ
traduzione Drago Bajt
dramaturg Eva Kraševec
consulente del linguaggio Tatjana Stanič
disegno costumi Sandra Dekanić
disegno scene Oliver Frljić
disegno luci Milan Podlogar
assistente al dramaturg Nataša Berce
assistente al disegno scene Adriana Furlan

con Iva Babić, Barbara Cerar, Silva Čušin,
Maša Derganc, Petra Govc, Nina Ivanišin,
Sabina Kogovšek, Maja Sever, Nina Valič,
Tina Vrbnjak, Barbara Žefran

produzione SNT Drama Ljubljana

 

Scritto nel 1938 da Vvedenskij, Natale in casa Ivanov è incentrato su una famiglia borghese nella Russia del 1880. La storia è suddivisa in nove scene o tableaux che, insieme, seguono il destino di una famiglia di nome Puzyrev (e non Ivanov come potrebbe suggerire il titolo) durante una vigilia di Natale. La pièce è stata intesa sia come parodia di un classico della letteratura russa che come una precorritrice del teatro occidentale dell'Assurdo. Estraniando la parola, il testo e il mondo, l’opera di Vvedenskij sottolinea il fatto che il testo drammatico, come ogni espressione, è 'co-creato' dal destinatario verso cui è rivolto, per quanto possa cercare di spacciarsi come un''immagine' oggettiva della realtà.

 

_____________________________________________

Sabato 20 dicembre ore 17.00 - Teatro Metastasio
INCONTRO con la COMPAGNIA
modera Gabriele Rizza, giornalista e critico teatrale


ingresso libero