Capitolo 3. A fiumi - Piazza delle Carceri

Posto di sblocco

pillole video del Gruppo di Lavoro Artistico da un’idea de Gli Omini

Posto di sblocco

23.11 - 25.11 / 2020

19.00 lunedì, 22.45 martedì e mercoledì

TV Prato

Capitolo 3. Piazza delle Carceri
A fiumi
e per questo io rido
Arriviamo un pomeriggio in Piazza delle Carceri piena di bambini. Dietro la chiesa la Caritas consegna i sacchetti di carta con i pranzi. Davanti alla chiesa, c’è Posto di sblocco, dove si siedono una vedova allegra, che non smette di ridere e un ragazzo molto biondo, che si sente particolarissimo. Entrambi parlano di libertà e prigioni, in Piazza delle Carceri.

Uno scalcagnato baracchino si muove per la città. È un punto d’ascolto, che sembra uscito fuori da un fumetto. Gira sulla sua ruota e poi si ferma ad aspettare che qualcuno si avvicini, si sieda e parli. POSTO DI SBLOCCO, c’è scritto sopra. E sotto c’è sempre un omino pronto ad ascoltare.

In questi tempi di distanziamento sociale e teatri chiusi, dove le strade sembrano più vuote, mentre sono piene di gente sempre più sola, dove l’idea di futuro è qualcosa di vago e spaventoso, Gli Omini sentono la necessità di continuare il proprio lavoro sociale e antropologico, e di cercare un contatto con la gente.

Mai come adesso sentiamo vicina un’emergenza psichiatrica. Mai come adesso è importante che il teatro si metta a disposizione della comunità ed esca dalla sua bolla. Mai come adesso le categorie più fragili non trovano un posto dove stare.

Posto di sblocco è un progetto che rispetta il distanziamento sociale, ma non lo asseconda. È troppo facile prendere l’abitudine a stare sempre più lontani, a dimenticarsi che esistono anche gli altri.

Posto di sblocco è un faccia a faccia a debita distanza, per scuotere gli animi, stimolare alla partecipazione e alla condivisione, per scambiarsi storie, raccogliere testimonianze e sentirsi meno soli.

Seguiti dal collettivo John Snellinberg, Gli Omini e Paola Tintinelli, si sono fermati nei vari quartieri di Prato, dalla centralissima Piazza Duomo al retro delle stazioni, accogliendo persone dai 3 ai 90 anni. Hanno stimolato la conversazione e offerto ascolto, tentando di allontanare il covid dai discorsi, per ricordarsi dove eravamo rimasti.

Dal materiale raccolto in otto giornate, ricaveranno una serie di episodi che verranno programmati su TV Prato. Le pillole video sono spaccati di un’umanità variegata, ritratti malinconici e ironici di una città, attraverso i suoi abitanti, frammenti di un tempo presente che ci sta sfuggendo di mano. 

sceneggiatura Giulia Zacchini
con Francesco Rotelli, Luca Zacchini
e la partecipazione di Paola Tintinelli

regia John Snellinberg
montaggio Patrizio Gioffredi
fotografia Duccio Burberi
operatore di ripresa Silvia Bavetta
mixaggio Alessio Pepi

musiche Mirco Mariani

coordinamento delle attività video GLA Giacomo Forte

ideazione scena Roberto Abbiati
realizzazione scene Laboratorio del Teatro Metastasio

foto Ilaria Costanzo
video documentazione Ivan DAlì

produzione Teatro Metastasio di Prato
media partner TV Prato

23.11 / 2020 19.00

Capitolo 3. A fiumi - Piazza delle Carceri

24.11 / 2020 22.45

Capitolo 3. A fiumi - Piazza delle Carceri

25.11 / 2020 22.45

Capitolo 3. A fiumi - Piazza delle Carceri