Informazioni

PREZZI BIGLIETTI
posto unico non numerato > € 15,00


RIDUZIONI
Soci Coop/over 65/convenzioni > sconto 25% circa
Under 25/gruppi > sconto 35% circa
On-line > ulteriore riduzione di circa il 5% per tutte le categorie di prezzo
Last Minute > € 10,00 acquistando al botteghino nei 5 minuti prima dell'inizio dello spettacolo

 

LO SPETTATORE ATTENTO - VERSUS
Venerdì 1° febbraio dopo lo spettacolo - Fabbrichino
incontro con RICCARDO GORETTI, STEFANO CENCI, COLAPESCE e SIMONE NEBBIA
ingresso libero

acquista biglietto

Spettacolo

29 gennaio/3 febbraio 2019 | feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30 | Teatro Fabbricone-sala 2 (Fabbrichino)

STANNO TUTTI MALE

studio collettivo sull’infelicità individuale

uno spettacolo di e con Riccardo Goretti, Stefano Cenci e Colapesce
sonorizzazioni a cura di Colapesce

produzione Teatro Metastasio di Prato e laCoz

PRIMA ASSOLUTA

 

"Sto male".
Può voler significare "sto davvero male", un dolore fisico persistente che non passa, un problema reale, o anche un disagio mentale, un attacco di panico, altrettanto reale.
Può voler significare "non mi sento al 100%", ma neanche al 50, ma a volte neanche al 10. Può voler significare "ho mangiato troppo", "ho bevuto troppo", "ho dormito troppo"... oppure anche troppo poco. Addirittura può voler significare "questa cosa mi fa davvero ridere". Pensate voi.
È per questo che questa frase la usiamo talmente tanto, che non significa più nulla.
Eppure stanno tutti male.
Per chiarirci le idee, siamo andati nell'unico posto del mondo dove oramai si trovano le risposte: no, non in India. Su internet. Abbiamo lanciato un grande sondaggio, chiedendo ai nostri followers come, quanto, perché. Hanno risposto. Abbiamo ascoltato, filtrato, rimodellato, ricomposto. E poi abbiamo alzato il volume.
Diceva Voltaire: "Tutto ciò che è troppo stupido per essere detto, viene cantato". Infatti. Benvenuti dunque nel più tragicomico dei karaoke bar, dove potrete scoprire con noi, in poco più di un'ora, perché stanno tutti male.