Anteprima Met Jazz 2020

Don Karate

Festa danzante

Don Karate

29.01 / 2020

21.00

Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

Non si possono celebrare i 25 anni di una rassegna senza una festa. Così MetJazz si sposta in un luogo più adatto, il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci, nella Sala bianca, luogo deputato alle iniziative multimediali, dove proponiamo al pubblico una serata danzante. Sì, una vera festa per stare in compagnia con la musica del trio Don Karate, creatura di Stefano Tamborrino (il nome del gruppo deriva da un personaggio di una fiction autoprodotta anni fa).
Un trio ormai ben noto per la mescolanza di hip hop, jazz, house, perfino punk, con larghe aree di improvvisazione avventurosa, atmosfere elettroniche, groove danzanti, in un intreccio dal suono trasparente e arioso, complici il bassista Francesco Ponticelli e il vibrafonista Pasquale Mirra. Per l'occasione, Don Karate si presenta con la formazione completa, ovvero con il rapper Millelemmi, al secolo Francesco Morini, e l'artista video Paolo Pinaglia, che aggiunge un tocco visivo alla musica.
Ci saranno pochi posti a sedere, per chi ne ha necessità, perché il pubblico è invitato a muoversi, socializzare, danzare, insomma a partecipare ad un'atmosfera di festa nel segno della musica contemporanea, di cui il jazz funziona come una sorta di catalizzatore, capace, come in Don Karate, di tenere insieme generi diversi attraverso l'improvvisazione e la sintesi di ritmi e sonorità: un buon viatico per raccontare come le cose cambiano.

Stefano Tamborrino batteria, elettronica
Pasquale Mirra vibrafono, synth
Francesco Ponticelli contrabbasso, synth
Millelemmi elettronica
Paolo Pinaglia visual

in collaborazione con

Biglietto posto unico € 10,00, in vendita dal 21 dicembre.

29.01 / 2020 21.00

Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica 277 59100 Prato (PO)