Sostieni la Fondazione Teatro Metastasio

Sostieni il Teatro Metastasio con Art Bonus

ART BONUS è un credito d'imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo.

Tutti possono donare, persone fisiche, enti e società. È conveniente anche per te: potrai detrarre dalle imposte fiscali il 65% della tua donazione.

A questo link puoi trovare la pagina ufficiale con tutti i nostri progetti https://artbonus.gov.it/2091-fondazione-teatro-metastasio-di-prato.html

CONVIENE PERCHÉ

Persone o imprese, al momento della dichiarazione dei redditi, potranno recuperare il 65% della donazione effettuata sotto forma di credito d’imposta, (riconosciuto alle persone fisiche fino al limite del 15% del reddito e alle società fino al 5 per mille dei ricavi annui). Il credito è utilizzabile in tre quote annuali di pari importo nell’arco di tre anni.

Ad esempio, se doni 100€ il costo effettivo della donazione sarà 35€ e potrai recuperarne 65€ come credito d’imposta nei tre anni successivi.

Come fare

Puoi effettuare la tua donazione tramite bonifico bancario, conto corrente postale, carta di credito, di debito o prepagata, assegni bancari e circolari.

Indica come beneficiario

Fondazione Teatro Metastasio

inserisci il seguente IBAN

IT97P0103021500000003366148

nella causale segnala l’intervento che vuoi sostenere tra:

Sostegno al Cartellone della Stagione 2019-20

Contemporanea Festival 19

Met Ragazzi 19-20

MetJazz 20

Intervento innovazione tecnologica e sicurezza per acquisto dotazione tecnica Teatro Metastasio e Teatro Fabbricone

CONSERVA

la ricevuta dell’operazione effettuata per la dichiarazione dei redditi.

COMUNICA 

gli estremi della tua donazione sul sito istituzionale https://artbonus.gov.it/come-donare.html: potrai scaricare un’autodichiarazione relativa alla tua erogazione e potrai consentire di pubblicare il tuo nome nella pagina di ringraziamento dei mecenati.

Sostieni il Teatro Metastasio con Legge Regionale 18/2017

La Regione Toscana, con la Legge Regionale 18/2017 prevede agevolazioni fiscali per imprese, liberi professionisti, fondazioni (comprese le fondazioni bancarie) che contribuiscano alla valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio in Toscana attraverso una donazione ad enti pubblici o privati senza scopo di lucro, che prevedano (nel loro statuto o atto costitutivo) la finalità della promozione, organizzazione e gestione di attività culturali e della valorizzazione del patrimonio culturale o del paesaggio, o a enti ecclesiastici riconosciuti a norma delle leggi civili, aventi sede in Toscana.

Conviene perché

I soggetti che effettuano la donazione avranno un vantaggio fiscale come credito di imposta sull'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) del 40% delle donazioni liberali. Il vantaggio fiscale sarà del 20% delle donazioni per quelle in favore dei progetti previsti nell’Art Bonus.

Regione Toscana + Art Bonus

Una delle principali novità introdotte dalla LR 18/2017 è quella di aver reso possibile cumulare l'agevolazione fiscale concessa dalla Regione Toscana con quella concessa dallo Stato ai mecenati toscani che effettuano donazioni su progetti localizzati nella Regione utilizzando il portale nazionale Art Bonus del Mibact (LR 18/2017, art. 3, comma 1, lett.b). 

Come funziona

L'iter del procedimento può essere così riassunto:

  • Il soggetto che intende effettuare una donazione, insieme alla Fondazione Teatro Metastasio, beneficiario della stessa, presenta richiesta alla Regione Toscana di riconoscimento dell'agevolazione fiscale, utilizzando la seguente modulistica: Modulo per donazioni a favore di progetti relativi alla cultura.
  • La Regione, entro 30 giorni dal ricevimento, risponde all'istanza dopo aver verificato il possesso dei requisiti richiesti dalla legge e la disponibilità di bilancio per il riconoscimento dell'agevolazione.
  • Il soggetto donante ha tempo fino al 31 dicembre per effettuare la donazione dichiarata e inviare alla Regione la documentazione comprovante l'avvenuto bonifico.
  • Entro il 15 marzo la Regione approva con decreto l'elenco dei donatori e dei beneficiari, che sarà trasmesso all'Agenzia delle Entrate.

Le donazioni hanno un importo minimo fissato in euro 1.000,00.