Sexmachine

Un popolo di santi, poeti, navigatori e puttanieri.

Sexmachine

19-22.01 / 2023

20.45 feriali, 19.30 sabato, 16.30 domenica

Fabbricone

Acquista biglietti

Sexmachine ovvero del bisogno di ricerca di sesso altro. Andare a puttane non è una malattia, ma se lo fosse sarebbe un’epidemia”, afferma Giuliana Musso. Autrice e interprete pluripremiata di spettacoli che affrontano temi scomodi, riporta sulla scena il suo storico Sex Machine che a Prato celebra il 20° anniversario dal suo debutto.
Attraverso il corpo e la voce della Musso e le musiche dal vivo di Meggiorin si animano sei personaggi che, visti in sequenza, formano un quadro di contemporanea umanità, complessa, multiforme, ridicola ma mai parodistica, e insieme a loro si affonda nelle pieghe di quella cultura che ancora oggi nutre il bisogno di sesso a pagamento mentre lo deplora.
La musica originale suonata dal vivo da Gianluigi Meggiorin offre allo spettatore lo spazio per ascoltare ciò che non si può raccontare, ed è sostegno e contrappunto alla stessa Musso che incarna con stupefacente credibilità quattro diversissimi uomini, clienti, una donna “per bene” e una prostituta. Tutti appartengono alla cultura del nord-est, culla di una forte educazione cattolica alla sessualità e al contempo territorio di massima espansione del mercato del sesso. Secondo Musso “ci soffermiamo facilmente sul ruolo e la condizione delle prostitute mentre dei loro clienti, del loro bisogno di sesso a pagamento, sappiamo molto poco… ”. Entrambi, però, riprendendo sempre le parole dell’autrice, “sono i soggetti del più grande paradosso dei nostri tempi. Mentre il mercato si espande e la domanda di sesso mercenario cresce, crescono gli abusi, i crimini, e si concretizza, sotto forma di leggi dello Stato, la voglia di ridurre la libertà delle donne che si prostituiscono, e di limitare il loro diritti”. Sexmachine ci parla del paradosso più antico del mondo.

 

incontro progetto speciale
A Singolar Tenzone - i monologhi del XXI sec.

Venerdì 20 gennaio 2023 alle ore 15.30, presso il Museo di Palazzo Datini (via Ser Lapo Mazzei 43, Prato),
si svolgerà l'incontro-documentazione che avrà come protagonista Giuliana Musso e il suo spettacolo Sexmachine
per il quale sarà intervistata dalla giornalista Claudia Cannella.
Un pubblico limitatissimo potrà assistere all'intervista e intervenire con commenti e domande.
Per partecipare è necessario riservare il proprio posto scrivendo a comunico@metastasio.it entro mercoledì 18 gennaio.
Le richieste verranno accettate sulla base dell'ordine di arrivo e fino a esaurimento posti (ogni mail riceverà regolare risposta).

In collaborazione con
Fondazione Casa Pia dei Ceppi Palazzo Datini onlus

 

20° Anniversary Tour


di e con Giuliana Musso
e con “Igi” Gianluigi Meggiorin
regia Massimo Somaglino
collaborazione al soggetto Carla Corso
suono e luci Claudio Poldo Parrino

 

produzione La Corte Ospitale

€ 18,00 posto unico numerato


RIDUZIONI
-20% per Soci Coop, over 65 e convenzioni
-35% per under25 e gruppi organizzati

 

Promozione METxTEMPO: biglietto scontato del 35% acquistando solo on-line i biglietti fino a 15 giorni prima dall'inizio dello spettacolo

19.01 / 2023 20.45
20.01 / 2023 20.45
21.01 / 2023 19.30
22.01 / 2023 16.30

Durata 90'

Fabbricone

via Ferdinando Targetti, 10/12 59100 Prato (PO)
tel. 0574.690962