Uno spettacolo di fantascienza

quante ne sanno i trichechi

Uno spettacolo di fantascienza

9-12.02 / 2023

 

20.45 feriali, 19.30 sabato, 16.30 domenica

Fabbricone

Acquista biglietti

In Uno spettacolo di fantascienza una rompighiaccio è diretta al Polo Sud, i trichechi continuano a rotolare dalle rocce e l’asse del mondo si sta spostando, la Terra si crepa addirittura nel mezzo eppure il fuoco tematico è su altro, perché a crollare è il nostro sistema di pensiero.
L’oracolo di Delfi induceva il visitatore a porsi una domanda che non lascia scampo: “chi sono?”
In questo lavoro si gioca ad allargare il questionario: “come costruisco quel che sono?”
Per comunicarci agli altri scegliamo, più o meno consapevolmente, i segni che vanno a comporre le nostra identità, ovvero ci rappresentiamo attraverso convenzioni.
Può sembrare filosofico, in realtà è molto concreto perché, queste distratte adesioni possono influenzare anche il taglio dei capelli, la gestualità, le preferenze e il modo di guardare alle cose. Che accadrebbe, dunque, se provassimo a spostare il punto di vista comune rispetto alle faccende che riteniamo più ovvie e indiscutibili?
Se togliessimo, strato dopo strato, tutti i segni che ci raccontano, cosa rimarrebbe di noi? Forse si potrebbe avvertire un vago senso di minaccia, perché il rischio è che possa rimanere davvero poco di 'autentico'. Così Uno spettacolo di fantascienza, che della fantascienza ha la surrealtà e la prossimità col reale, è una drammaturgia in cui cambiano bruscamente registri e linguaggi, perché anche la scrittura segue regole e convenzioni.
È impossibile conservare una forma definitiva, forse possiamo solo prendere consapevolezza e restare in ascolto.
In scena con lo stesso Ferracchiati, Andrea Cosentino e Petra Valentini.

uno spettacolo di Liv Ferracchiati
con (in ordine alfabetico) Andrea Cosentino, Liv Ferracchiati e Petra Valentini

aiuto regia Anna Zanetti
dramaturg di scena Giulio Sonno
scene e costumi Lucia Menegazzo
disegno luci Lucio Diana
suono Giacomo Agnifili
lettore collaboratore Emilia Soldati
illustrazione Ehsan Mehrbakhsh
realizzazione costumi in collaborazione con Sartoria Teatro delle Muse

 

 

produzione MARCHE TEATRO, CSS Teatro Stabile d’Innovazione del FVG, Teatro Metastasio di Prato, Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini

€ 18,00 posto unico numerato


RIDUZIONI
-20% per Soci Coop, over 65 e convenzioni
-35% per under25 e gruppi organizzati

 

Promozione METxTEMPO: biglietto scontato del 35% acquistando solo on-line i biglietti fino a 15 giorni prima dall'inizio dello spettacolo

09.02 / 2023 20.45
10.02 / 2023 20.45
11.02 / 2023 19.30
12.02 / 2023 16.30

Durata 1h 15'

Fabbricone

via Ferdinando Targetti, 10/12 59100 Prato (PO)
tel. 0574.690962